Pilates

Il metodo Pilates lavora sul rinforzo della muscolatura del “centro (o CORE – addominale), l’allungamento vertebrale, la tonicita’ muscolare ed il miglioramento della flessibilità. Il Pilates guida il corpo alla consapevolezza del movimento, corregge asimmetrie muscolari, migliora l’equilibrio tonico posturale causato da debolezze croniche e posture scorrette abitudinarie, migliora l’aspetto generale del corpo. Il repertorio degli esercizi del metodo comprende circa 500 esercizi codificati e altrettanto non codificati (dipende dalle dalla scelta didattica di alcune scuole riconosciute nel mondo, che nel corso degli anni, hanno apportato giuste modifiche ad alcuni esercizi proprio con il preciso scopo di migliorarne gli obiettivi ed il target muscolare di riferimento inserendo gli stessi nel loro proprio repertorio e successivamente adottati a livello internazionale).

 Pilates

PRINCIPI FONDAMENTALI

1. CONTROLLO
2. CENTRALIZZAZIONE
3. RESPIRAZIONE
4. CONCENTRAZIONE
5. FLUIDITA’
6. PRECISIONE
7. ISOLAMENTO
8. RUTINA (O EFFICIENZA: capacità di muoversi all’interno dello spazio)
9. EQUILIBRIO
10. ROM (rispetto del renge di movimento articolare)

La classifica degli esercizi si divide fra :

• MATWORK: lavoro al tappetino
• PILATES EQUIPMENT: lavoro con i grandi attrezzi
• PILATES WITH PROPS: lavoro con i piccoli attrezzi

Il metodo Pilates si sviluppa solo attraverso la consapevolezza e l’applicazione dei suoi preziosi principi, che ne distinguono l’originalita’, e per questo chiede l’organizzazione di livelli di difficolta’. Solo attraverso un percorso adeguato e minuzioso si da un senso al suo lavoro e si ottengono i meritati risultati. Lo studio del metodo parte dalla volontà di dialogare con il corpo e guidarlo verso il suo perfetto equilibrio … ognuno di noi è il maestro più idoneo per sé stesso …. Dietro la guida di uninsegnante esperto e certificato. Il metodo Pilates è sinonimo di “arte e scienza del movimento umano “fondato su conoscenze profonde di strutture di base come l’anatomia, la meccanica articolare e muscolare, la biomeccanica, la fisiologia, la kinesiologia e la scienza che studia lo scorrere delle emozioni. Il corpo e la mente condividono un’equilibrata relazione simbiotica che porta a inaspettati risultati: la relazione fra corpo e mente è dove giace il cuore del metodo Pilates ….
…. Solo così il nostro allenamento diviene efficace, atletico, funzionale, ed energico.

LIVELLI DI DIFFICOLTA’

Base 1
è il primo approccio motorio al metodo nel quale  si insegnano le basi ed i principi fondamentali del metodo. Attraverso esercizi semplici e la comunicazione precisa si prepara per organizzare il corpo e la mente a prendere consapevolezza di tutte le sue parti in termini di coordinazione e concentrazione. Questo livello è studiato per insegnare l’uso corretto della respirazione poiché è il principio più importante, il ritmo di esecuzione degli esercizi in tutte le sue parti per acquisire flessibilità e grazia nei movimenti e coordinazione per la corretta la messa in relazione di tutte le parti del corpo.

Base 2
questo livello è poco superiore al precedente dal momento che l’approccio motorio rimane semplice ma la fluidità di esecuzione rende la lezione dinamica e tonificante.

Intermedio 1/2
al livello intermedio appartengono tutti  esercizi con difficoltà media. Per frequentare le lezioni di livello INTERMEDIO è necessario avere una buona conoscenza del metodo e del corpo in termini di precisione, controllo e consapevolezza.

Share This: