mercoledì 4 marzo JUST in Libro

esco a fare 4 passi just.001

Con il saluto della più alta carica cittadina, il sindaco di Cervia Luca Coffari ed alla presenza dell’assessore allo sport Gianni Grandu, l’atleta Cervese Andrea “Pelo” di Giorgio ha annunciato alla sua Città l’uscita suo primo libro, racconto di una delle sue innumerevoli imprese sportive,  dal titolo “Esco a fare 4 passi”.

“Pelo”, per i pochi che ancora non lo conoscono è un atleta, un triatleta per la precisione, che dal 2007 ha iniziato un percorso di imprese sportive che, per intenderci, partono dalla maratona (42,2km) o dall’Ironman (3,8km a nuoto 180km in bici e 42,2 km di corsa) per estendersi dapprima in moltiplicazioni per un fattore 10 dei suddetti kilometraggi fino ad arrivare a nuove sfide senza cronometro (solo apparentemente) fatte di infinite distanze e di ricerca delle condizioni più estreme nei percorsi scelti. Ecco che in questi anni, l’atleta si è spinto dal Deca Iron Man (10 Ironman in 10 Giorni) alla Nove Colli Ultra Triathlon (25km a nuoto, 2 Nove colli in Bicicletta e 1 Nove Colli Running senza sosta), passando per la 900km run extreme da Cervia a Santa Maria di Leuca ed ancora il Varano Lake Triathlon Extreme 2013 e 2014.

È dalla 1200km di corsa in solitaria da Tarvisio a Courmayeur, realizzata, manco a dirlo, nel periodo più rigido dell’anno a metà febbraio, che nasce il suo libro “Esco a fare 4 passi”.

Il libro è uno spassoso diario di bordo, lo testimonia anche il titolo che racchiude l’essenza vera del modo di raccontare di Andrea e del suo personale modo di vivere la vita. L’autoironia e la libertà della mente, sono un tutt’uno nel racconto di un viaggio che passa da un confine all’altro del nostro belpaese ma che è senza confini nei pensieri dello scrittore. Le mille fatiche sostenute nel trainare per 60 km al giorno un carretto tecnico di 30kg di peso, si alternano ai divertenti dialoghi con i personaggi che Andrea incontra nel suo viaggio.

Un viaggio personale all’interno del proprio io  dove emozioni ed ironia si intersecano amabilmente trasportando il lettore in un mondo profondo, intenso nel quale il  sorriso non può mai mancare neanche nei momenti di commozzione.

Un piccolo spaccato di una semplice Italia che si incontra mettendocisi a stretto contatto, personaggi, la differenza dei modi di essere, di comportarsi tra una zona e l’altra del nostro bellissimo paese.

Un libro aperto a tutti per la sua semplicità di lettura.

E’ uno scorrere semplice di parole  tra  amabili corde emozionali , con la piccola presunzione di spingere i lettori  a prendere la vita in mano per lottare e far si che si che i  propri sogni non rimangano  tali . Fare si può  ed è il più bel regalo che un uomo (inteso come persona umana) possa farsi.

In tutti i suoi estremi viaggi sportivi, a testimonianza dell’attaccamento alla propria origine Cervese, Pelo ha sempre con sè il simbolico sacchettino di Sale di Cervia che è solito regalare alle innumerevoli istituzioni locali che ne salutano il passaggio. Per questo motivo il Sindaco Coffari lo ha salutato oggi consegnando ad andrea il simbolico incarico di Ambasciatore di Cervia nel mondo, chiedendogli di continuare con le sue imprese per se stesso e per la sua Città.

L’assessore Grandu, con grande senso di ospitalità ha salutato gli intervenuti e ringraziato Andrea, non solo perché scrivendo questo libro ha lasciato la sua indelebile traccia negli annali della Città, ma anche e soprattutto per l’impegno sociale che Pelo porta avanti come testimonial di Amref, organizzazione non governativa operante nell’Africa con progetti di sostegno e di sviluppo.

Esco a fare 4 passi: “Leggere con leggerezza” direbbe ironicamente Pelo che ama giocare e storpiare le parole ed ancora “Leggevatevelo tutto d’un fiato” perché alla fine il traguardo è stato tagliato, ma le vere sorprese durano tutto il viaggio!

Si ringraziano gli sponsor che hanno reso possibile l’impresa di Pelo

 

Domani Arriva Sempre

Andrea “Pelo” di Giorgio

Share This:

Lascia un commento