sabato 9 maggio lezione monotematica sulla flessibilità

sabato 9 maggio dalle ore 14,30 alle ore 16,30

lo studio vi propone una lezione monotematica sulla flessibilità

con LISA LAPOMARDA

flexible-300x216

 

la lezione costa 5 euro e i clienti dello studio possono invitare gratuitamente una persona esterna allo studio

Quando si parla di Flessibilità spesso si pensa ad esercizi di stretching e a posizioni molte volte anche difficili da tenere; si persa che una volta che si diventa “grandi” è impossibile essere flessibili, si pensa che magari se si fosse continuato a fare ginnastica artistica ora il corpo sarebbe più disponibile a mantenersi flessibile…. beh potrei anche sfatare qualche mito di questi!!!!!

Partiamo da fatto che NON C’E’ ETA’ PER NON DIVENTARE FLESSIBILE, aggiungiamo che NON SI PUO’ PARLARE DI FLESSIBILITA’ SE NON SI PARLA DI FORZA, e concludiamo, con l’ormai ritrito concetto, che IL CORPO E LA MENTE SONO STRETTAMENTE CONNESSI, E CHE SE SI APRE LA MENTE SI APRE ANCHE IL CORPO.
Se proviamo a mettere insieme questi concetti sicuramente si trova il percorso più giusto per ognuno di noi:
–  per sentirsi flessibili nei movimenti,
– per ottimizzare le azioni quotidiane,
–  per  respirare meglio dentro il nostro corpo,
– per imparare a organizzare le nostre abitudini e non renderle fermentate e sterili fino ad arrivare ad avvertire dolore.
– anche imparare che  il concetto di “tempo” potrebbe essere anche relativo.
La Flessibilità e la Forza sono due facce della stessa medaglia:
La Forza = quanta forza può essere applicata per ogni posizione articolare (arco di movimento)
La Flessibilità = l’arco di movimento dove la forza può essere applicata.
Da qui si intuisce bene che se ancora non si è raggiunto un buon livello di Flessibilità è perchè il corpo non ha ancora imparato come applicare la forza in determinati archi di movimento articolare.
Il nostro sistema nervoso deve essere sicuro che può applicare il controllo su un movimento proteggendo le articolazioni e  sentire che quel movimento ha il giusto grado di forza applicata.
Se ciò non avvenisse per proteggersi si irrigidisce!!!!.
Questa lezione vuole insegnare come:
–  imparare a conoscere il range di movimento delle articolazioni più importanti,
–  scoprirne i livelli di controllo-forza che il nostro corpo ha applicato su di esse,
–  migliorare il loro arco di movimento.
Forzare i movimenti e arrivare ad avvertire tensione NON è l’obiettivo della lezione,ma  scoprire il grado di allungamento muscolare rispettando il limite articolare per intervenire sui fattori come forza/flessibilità/sicurezza è il segreto che ci permette di intervenire sugli schemi di “protezione” rigidi e costruire nuovi “traguardi motori”.
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
CELL. 393.7343261

Share This:

Lascia un commento